Segunda-feira, 2 de Outubro de 2006

Giornata commemorativa nel centenario della nascita di DON UMBERTO MARIA PASQUALE

 

SABATO 7 OTTOBRE 2006

 

TORINO – VALDOCCO (Sala Sangalli)

 

Giornata commemorativa

nel centenario della nascita di

 

DON UMBERTO MARIA PASQUALE

Salesiano di don Bosco

(Vignole Borbera 1 settembre 1906)

 

DIRETTORE SPIRITUALE E POSTULATORE DELLA CAUSA

DELLA BEATA ALEXANDRINA MARIA DA COSTA

 

  

In occasione del centenario della nascita di Don Umberto Maria Pasquale, sabato 7 ottobre viene organizzata una giornata commemorativa a Torino-Valdocco, presso la casa madre dei salesiani di don Bosco.

La giornata inizia alle ore 9.30 con un saluto iniziale a cui seguiranno alcune relazioni: Don Mario Filippi, Direttore del Centro Evangelizzazione e Catechesi “Don Bosco” presenta un profilo biografico di don Umberto Pasquale; Don Enrico dal Covolo, Postulatore Generale per le cause dei santi della Famiglia Salesiana illustra l’opera di Don Umberto Pasquale e la causa di Beatificazione di Alexandrina; infine la Dott.ssa Maria Rita Scrimieri, Cooperatrice salesiana sviluppa la tematica di Don Umberto Pasquale direttore spirituale di Alexandrina. Seguiranno alcune testimonianze e ricordi su don Umberto da parte di persone che l’hanno conosciuto e frequentato.

Nel pomeriggio è programmata la visita alla Basilica di Maria Ausiliatrice, di cui è ormai completato il restauro, alle Camerette di don Bosco e al Centro mariano. La giornata si conclude con l’Eucaristia nella Chiesa di S. Francesco di Sales nella memoria della Madonna del Rosario. Per l’occasione è stato preparato un testo commemorativo della figura di don Umberto attingendo alle sue memorie.

 

 

Don Umberto Pasquale nasce il 1° settembre 1906 a Vignole Borbera (Italia). Accolto a Valdocco (Torino) nel 1919, vi frequenta due anni di ginnasio ma viene tolto dal padre per avere manifestato il desiderio di partire per le missioni. Vinte alcune difficoltà, riesce ad entrare nel seminario tortonese di Stazzano. Al terzo anno di teologia ritorna dai Salesiani. Durante il noviziato a Borgomanero presenta la domanda per il lebbrosario della Colombia. In procinto di partire, viene pregato dai Superiori di recarsi per un anno in Portogallo in aiuto all’Opera riaperta poco prima. L’obbedienza provvisoria si prolunga per 15 anni. Ordinato sacerdote a Lisbona nel 1935, dal cardinale Cerejeira, apre nel 1937 la Casa di Mogofores, eretta a noviziato, a cui dà presto una sede più ampia (nel 1939), trasformando la casa primitiva in opere parrocchiali: oratorio maschile, laboratorio per ragazze e nido per l’infanzia. Dà vita alle Edizioni Salesiane che, nel 1945, traslocano ad Oporto e a cui, nel 1947, dà una sede propria. Don Umberto assume ufficialmente la direzione spirituale di Alexandrina l’8 settembre 1944. Egli ordina alla Crocifissa di scrivere settimana per settimana tutto ciò che le avviene, elaborando una specie di Diario composto da oltre 4.000 pagine dattilografate. In un’estasi del 20 settembre 30 1944 Gesù approva questa decisione del direttore spirituale dicendo ad Alexandrina: «Scrivi tutto e riferisci tutto ciò che riguarda te e la mia causa». Richiamato in Italia nel 1948, viene destinato al Centro Catechistico Salesiano di Torino. Continua a ricevere i Diari di Alexandrina e ne diventa il principale biografo. Viene chiamato a Balasar nel 1965 per preparare il Processo Informativo Diocesano, nel quale è uno dei principali testimoni. Il 7 maggio 1973 ne porta tutta la documentazione a Roma. Muore a Rivoli (Torino) il 5 marzo 1985.

 

 

Nel saluto che il Rettor Maggiore dei salesiani, don Pascual Chavez, ha voluto indirizzare per tale circostanza così si esprime: “Sono molto lieto dell’iniziativa di celebrare il centenario della nascita di don Umberto Maria Pasquale e mi fa piacere che uno studio approfondito della sua figura metta in evidenza una grande guida spirituale nel campo del discernimento vocazionale e una immensa capacità di animazione. E' dunque una storia da ricuperare oggi più che mai quanto tanto sentito è il bisogno di Confratelli con questo profilo umano e spirituale. C'è davvero una forte mancanza di guide spirituali. Mi auguro che questa felice iniziativa possa servire come stimolo per ravvivare il cuore del singolo salesiano con la passione spirituale ed apostolica del "Da mihi animas" del nostro amato padre Don Bosco”.

 

 

 

Don Pier Luigi CAMERONI

Istituto Salesiano

Via S. G. Bosco 1 - 25075 NAVE – BS

TEL. 030 – 2530262 - FAX 030 – 2533190

CELL. 3401452349

E-mail  pcameroni@salesiani.it

Publicado por Alexandrina de Balasar às 17:26

link da mensagem | Comentar | Adicionar aos favoritos

- Pesquisar neste blog

 

- Fevereiro 2010

Dom
Seg
Ter
Qua
Qui
Sex
Sab
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
16
17
19
21
22
23
24
26
27
28

- Mensagens recentes

- A ICONOGRAFIA DE CRISTO N...

- TRADUÇÃO PARA CHECO

- MAIS VÍTIMAS DA REPÚBLICA...

- RECENSÃO SOBRE O OPÚSCULO...

- A EDIÇÃO AMERICANA DO OPÚ...

- VÍTIMAS DA REPÚBLICA NA P...

- ICONOGRAFIA DE CRISTO

- OS PAÍSES QUE ESTÃO NO TO...

- O PÁROCO DA ALEXANDRINA N...

- RESPEITO DA ALEXANDRINA P...

- Arquivos

- Fevereiro 2010

- Janeiro 2010

- Dezembro 2009

- Novembro 2009

- Outubro 2009

- Setembro 2009

- Agosto 2009

- Julho 2009

- Junho 2009

- Maio 2009

- Abril 2009

- Março 2009

- Fevereiro 2009

- Janeiro 2009

- Dezembro 2008

- Novembro 2008

- Outubro 2008

- Setembro 2008

- Agosto 2008

- Julho 2008

- Junho 2008

- Maio 2008

- Abril 2008

- Março 2008

- Fevereiro 2008

- Janeiro 2008

- Dezembro 2007

- Novembro 2007

- Outubro 2007

- Setembro 2007

- Agosto 2007

- Julho 2007

- Junho 2007

- Maio 2007

- Abril 2007

- Março 2007

- Fevereiro 2007

- Janeiro 2007

- Dezembro 2006

- Novembro 2006

- Outubro 2006

- Setembro 2006

- Agosto 2006

- Julho 2006

- Junho 2006

- Maio 2006

- Links

- subscrever feeds